COME PROMUOVERE LA PROPRIA MUSICA SU SPOTIFY AL MEGLIO

È chiaro che Spotify può aiutare ad avere maggiore visibilità, se sei un’artista puoi raggiungere il tuo pubblico rapidamente e farti notare dalle case discografiche.

Esistono altri servizi di streaming musicale che ti permettono di avere più visibilità, ma Spotify è sicuramente il migliore se sei un musicista esordiente che ti permette di arrivare al successo in poco tempo

I tuoi brani potranno raggiungere un numero sempre più grande di utenti semplicemente utilizzando questo servizio che, tramite playlist, offre un ulteriore possibilità di aumentare la visibilità.

Riuscire ad essere inclusi nelle playlist più ascoltate del mondo è un ottimo modo per far conoscere la tua musica ed entrare nella lista dei preferiti di chi abitualmente ascolta la musica su Spotify.

Inoltre, grazie a questo servizio di streaming musicale potrai sempre tenere sotto controllo gli ascolti ricevuti sulla tua traccia, visualizzare tutte le statiche e capire il target di follower che seguono il tuo profilo Spotify.

Come Posso Promuovere La Mia Musica Su Spotify?

La prima cosa che devi sapere, per sviluppare una tua strategia di promozione musicale su Spotify, è che la maggior parte degli iscritti alla piattaforma ascolta la musica attraverso le playlist.

Su Spotify le playlist sono delle raccolte, delle selezioni curate di brani. Puoi crearle da solo, puoi condividerle, puoi ascoltare quelle create da altri utenti, musicisti e fan.

Oltre alle playlist degli iscritti alla piattaforma, Spotify crea, attraverso i suoi algoritmi, numerose playlist che rispecchiano i tuoi gusti.

Spotify associa le tue abitudine di ascolto a quelle di utenti simili e sforna playlist pensate per te.

Da Un Musicista All’altro

Prima di Spotify, e più in generale dei servizi di streaming musicale, ascoltavamo l’album di un’artista dall’inizio alla fine.

Ora il nostro modo di ascoltare musica è cambiato: siamo in discoteca e un DJ decide per noi cosa ascoltare. La norma è passare da una canzone all’altra, da un brano all’altro, da un musicista all’altro, da un cantante all’altro.

Le playlist hanno modificato le nostre abitudini di ascolto e con una “spintarella” ci fanno scoprire nuovi musicisti e cantanti.

Se prima c’erano i negozi fisici che vendevano CD (vinili, cassette, VHS) dove un commesso ci consigliava quale musica ascoltare; ora abbiamo i compositori, i musicisti, i cantanti e i DJ “in carne e ossa” che ci offrono le loro playlist con la loro musica preferita.

Gli appassionati di musica scelgono un musicista, oltre che per le sue produzioni, anche per la sua conoscenza in un genere musicale, perché è riconosciuto un esperto di quel genere musicale.

Il nostro musicista preferito, giornalista musicale, musicologo, semplifica la nostra scelta fra un panorama musicale che ogni giorno cresce ed è sempre più vasto.

Se prima le recensioni degli album nelle riviste musicali o nei giornali avevano un ruolo fondamentale nella promozione dello stesso, ora la promozione musicale passa (anche) dalle playlist.

Come Funzionano Le Playlist Su Spotify?

Gli utenti cercano e ascoltano nuovi musicisti attraverso le playlist.

Quindi se vuoi sfruttare Spotify per far conoscere la tua musica dovrai promuovere la tua musica attraverso le playlist.

Le playlist personalizzano l’esperienza degli utenti di Spotify e rispondono alle loro esigenze. C’è chi segue e ascolta una playlist per avere musica adatta alla sua ginnastica in palestra, chi per avere la musica giusta durante un aperitivo o una festa di capodanno, chi per lavorare, chi per studiare, chi per correre… Gli esempi sono tanti; capire questo meccanismo ti darà la possibilità di creare le tue playlist con basi solide.

DOMANDE FREQUENTI

Come vedere Numero visualizzazioni Spotify?

Per visualizzare la cronologia dei tuoi ascolti da computer, ti basta fare clic sull’icona delle tre righe orizzontali e il simbolo “Play” in basso a destra in Spotify e selezionare la scritta CRONOLOGIA nella schermata che si apre. Da qui puoi vedere tutti i dettagli dei brani che hai ascoltato recentemente.

Cosa sono gli stream su Spotify?

Uno stream è quando qualcuno ascolta il tuo brano o video musicale tramite un’applicazione di servizio musicale in streaming, ma non possiede o scarica in modo permanente il contenuto. … Non appena smetteranno di pagare la quota di iscrizione mensile, non avranno più accesso ad ascoltare la tua musica.

Come si usa Spotify gratis?

Dopo che hai scaricato Spotify, devi creare un account (gratuito) per poter utilizzare il servizio. Per esempio se hai scaricato l’App sul tuo cellulare, clicca sull’icona dell’App e procedi con la registrazione. L’immagine sopra è relativa alla schermata che ti appare dopo aver avviato Spotify per la prima volta.

Come togliere i brani aggiunti da Spotify?

Clicca su nell’angolo in alto a destra e seleziona Impostazioni. Scorri verso il basso fino a Riproduzione automatica brani simili e attiva (verde) o disattiva (grigio) Quando i tuoi contenuti saranno terminati verrà automaticamente avviata la riproduzione di brani simili.